Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Basket nostrano e USA
#1
Ciao ragazzi, il basket è stato il mio sport e lo è tuttora visto che sono istruttore minibasket e DS della squadra della mia città.
Ho aperto questa discussione per chi avesse voglia e piacere di parlare di questo meraviglioso sport, non ci sono preclusioni, possono esprimersi sia i puritani del basket vecchio continente che i "giovini" che preferiscono il basket truzzo NBA. Big Grin
Per la cronaca io sono un tifoso dell'Olimpia e dei giallo-viola di LA.
Buona discussione a tutti.
#2
A me piace molto il basket tamarro, anzi credo che l’nba sia la massima espressione di questo sport. Ma purtroppo non riesco a seguirla e comunque non conosco neanche tanto bene il regolamento. Però è lo sport che più mi affascina dopo il calcio, questo è sicuro!
#3
Quest'anno l'NBA è interessantissima, gli anni scorsi più o meno l'esito era scontato, quantomeno le finali di conference, se non le Finals, le potevi intuire già da metà stagione se non prima.
In questa stagione le cose sono un pò cambiate e grazie a un ricambio generazionale di fuoriclasse si sono sparigliate un pò le carte, togliendo qualche certezza agli Worriors e sgretolando la favorita unica ad est che doveva essere Boston. Si annuncia una post season molto bella.
Io però preferisco l'eurolega, per me la massima espressione del basket a 360°. Certo l'atletismo USA ce lo scordiamo, ma per chi ama la pallacanestro dalla A alla Z un bel vedere.
#4
Eccomi anche qui. Nonostante viva negli USA seguo poco l'NBA. Il basket mi ha sempre preso nel momento in cui gioca la nazionale e poco atrimenti. Pur non essendo il mio preferito e' oggettivamente un bello sport.
Ho assaggiato per la prima volta dal vivo l'NBA nel 2014. E' stato l'anno che ha segnato la fine di un ciclo straordinario per la squadra di Miami perche', dopo la finale di campionato persa, la stagione dopo Lebron James si sarebbe trasferito a Cleveland e Bosh avrebbe iniziato una serie di acciacchi interminabile con il solo Wade rimasto a difendere la baracca (e anche lui qualche anno dopo lascera la squadra per poi tornarvi). Per chi di basket e' addiritura meno esperto di me credo che questi 3 si possano paragonare a Messi, Suarez e Neymar con la fondamentale differenza che componevano in 3/5 e non i 3/11 della squadra titolare.
Mi reco dunque a vedere questa partita con i Charlotte Bobcats. Scelgo volutamente una partita non di cartello per minimizzare la spesa del biglietto non sapendo di aver fatto l'affare del secolo in quanto proprio quella sera Lebron piazzera' il record di punti della franchigia e sfiorera' quello dei tiri da 3 riusciti consecutivamente. Da allora ho visto altre 3 partite uscendone sempre divertito ma con il portafoglio piu' leggero. I costi di una serata allo stadio tra biglietto, parcheggio e cena in uno dei tanti fast food dello stadio superano certamente i 100 dollari. Va detto che non e' necessario portarsi da casa la muta da sub per immergersi nel piscio come nei cessi del Ferraris
#5
I Miami dei Big Three........devo dire che gli escamotage fiscali per prenderli erano stati degni della migliore "itaglia"!!!
Sono riusciti temporaneamente ad aggirare il salary cap, decurtandosi decisamente gli stipendi per mettersi al dito l'anello
che mancava a tutti e 3.
Non so se sotto banco li hanno comunque ricompensati, comunque ufficialmente hanno rinunciato a tantissimi soldi per vincere.
#6
Belin ragazzi quanto ne sapete…  Cool Cool Cool
#7
(05-02-2019, 08:46 )James71 Ha scritto: Ciao ragazzi, il basket è stato il mio sport e lo è tuttora visto che sono istruttore minibasket e DS della squadra della mia città.
Ho aperto questa discussione per chi avesse voglia e piacere di parlare di questo meraviglioso sport, non ci sono preclusioni, possono esprimersi sia i puritani del basket vecchio continente che i "giovini" che preferiscono il basket truzzo NBA. Big Grin
Per la cronaca io sono un tifoso dell'Olimpia e dei giallo-viola di LA.
Buona discussione a tutti.

Leggerissimo appassionato ed ex giocatore (dall'alto del mio metro e settantacinque di altezza) Tongue . In primis ti dico che ieri notte avete avuto un culo che la metà basta contro Boston.
In secondo, negli ultimi anni seguo più la nba che il basket Fiba. La Nba ha messo un po' di regolette che stanno secondo me rendendo il gioco si spettacolare, ma anche un po' snaturato. E' sempre più un corri e tira corri e tira dove si difende veramente poco. Giocatori che accumulano grandi statistiche ma che 15/20 anni fa avrebbero fatto bene senz'altro ma non so quanto sarebbero stati così dominanti.
Su Nba tv un po' di notti fa ho visto Lebron autoproclamarsi il più grande di tutti i tempi e in studio Pippen è scoppiato a ridere. Dicendo una cosa che ho pensato anche io. Che Jordan (di cui io non è che abbia proprio una simpatia sfrenata) non si è mai permesso in venti anni di carriera di auto definirsi così. E ne avrebbe avuto modo e titolo.....
#8
Tranquillo Roberto che appena i play off sono in fire cominciano a difendere!
Non sono mai stato e non lo sono nemmeno ora un tifoso di LeBron, non tanto per l'aspetto caratteriale che comunque sopporto poco, ma più per quello tecnico-tattico. Giocatore egoista che quando decide che deve fare una partita a servizio della squadra lo fa enfatizzando ogni suo assist o rinuncia al tiro.
Poi per carità è fortissimo e non tanto distante come giocatore da Jordan, ma come uomo squadra non so.
Per lo stesso motivo non sopporto cestisticamente Garden, mentre sgrano gli occhi quando vedo giocare Doncic.
  


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)

Basket nostrano e USA00