Valutazione discussione:
  • 1 voto(i) - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Non e' necessariamente oro cio' che luccica
#1
https://www.tifosiblucerchiati.it/blog/2...e-luccica/

Seguendo il link potete leggere qualche pensiero in merito alle voci recentemente circolate sulla cessione della societa'. Non voglio commentare la notizia visto che potrebbe essere assolutamente infondata ma trovo esagerato e ingiustificato il clima di giubilo a priori che sta scatenando.
#2
Allora. Provo a rispondere, cercando di essere lucido, e obiettivo. Denotata la mia perspnale antipatia verso il proprietario attuale della Sampdoria, ammettendo che cmq lui (o chi lavora al suo posto) ha fatto e sta facendo un lavoro sicuramente positivo, se guardiamo il capitale, il bilancio e tutte quelle belle cosette. Io però dico, la passione dove è finita? La voglia di provarci, di osare, prendendo anche delle facciate certo, ma sempre con orgoglio, dove è finita? La società questo lo ha messo da parte, per quell'unico obiettivo, la capitalizzazione.
Luca Vialli credo che un po' lo conosciamo tutti. Un signore, innamorato della sampdoria, fors'anche più di Mancini. Che sia coinvolto, oramai è palese, e a me questa cosa già basta per capire che non finiremmo in mani brutte, se le cose dovessero propendere verso la cessione.
Capisco perfettamente il tuo concetto, di non finire "dalla padella alla brace".
Però capisco anche il tifoso, non quello medio da salotto, che pretende risultati seduto sul divano, ma quello seduto sul pullman, col culo su una macchina, a fare centinaia di chilometri ogni domenica, o come me quando può, per vederLa. Per SOGNARE ogni anno di provarci. Questa cosa manca, e il fatto che ci sia una trattativa, perché è palese che c'è, e che ci sia un certo Gianluca Vialli, non uno qualunque, che magari possa prendere posto in società (perché non credo lo farebbe se non avesse garanzie di un certo tipo, e accetterebbe SUBITO l'offerta fatta tempo fa a lui per entrare nello staff nazionale), a me mi rinquora. Mi fa sperare. MI FA SOGNARE. E a me sognare piace tanto.
FORZA SAMPDORIA.

P. S. Ho scritto, credo di non aver fatto scivoloni per quabto riguarda le regole del forum, se ritieni il contrario boss cancella pure.
Alè Samp  C'ero ci sono e ci sarò...  Alè Samp  
#3
No, va bene quello che dici. Ti devo dire però che non condivido. Il mio essere Sampdoriano va al di là dei risultati, se vengono bene, altrimenti mi basta vedere quei colori magici. Non fraintendermi, anche a me piacerebbe vedere la Sampdoria sul tetto del mondo, non sarei normale a dire il contrario.. Ma non è per questo che ho scelto di tifare Doria, avrei potuto scegliere una strisciata qualsiasi. Tifare Doria è qualcosa che va oltre queste cose, è avere una visione del tifo diversa, è avere tanti nuovi amici che la pensano come me su questo forum, tifare Sampdoria è una cosa bellissima a prescindere.
#4
Provo a rispondere anche io riagganciandomi a quanto scritto dal Boss. Concordo in pieno con lui sul privilegio che abbiamo a tifare per la Samp e su come credo bisogna sfruttare questo privilegio.
Litigo spesso con un mio amico che spera da anni che arrivi l'arabo di turno e a suon di milioni di euro ci porti nuovi successi e chissà cosa........a me di questo non frega assolutamente nulla, io non cambierei mai il mio modo di tifare e vedere la Sampdoria per il riccone di turno senza etica dello sport.
Pur essendo conscio di come sia cambiato lo sport e di come siamo cambiati noi, continuo a sognare che si possa un giorno vincere alla Nostra maniera, come abbiamo fatto con Mantovani o con Garrone (anche se solo con traguardi intermedi), senza perdere la nostra identità.
Io non disapprovo Ferrero per come sta gestendo (molto bene) la società Sampdoria, mi disturba il suo modo di fare e alcune (moltissime) uscite infelici.
Sarà anche difficile da credere ma una Coppa Italia vinta con a capo persone che calpestano quello che per me è la Sampdorianità non vale la sera del gol di Pozzi al varese.
Poi come spesso si diceva in GS
so pareri eh.
#5
Io sinceramente al momento mi sento abbastanza preso per il culo. Parte la levata di scudi della stampa locale con un mucchio di frottole, monta la panna della folla inferocita e poi magicamente esce un compratore interessato. A pensar male si fa peccato ma noi certe cose le abbiamo gia' vissute. Se anche fosse tutto vero, solo da come la stan mettendo giu' mi giran le palle
#6
Ho letto quanto scritto da Geco (complimenti!!!) e concordo con quello che credo sia il concetto di fondo: andiamoci piano con gli entusiasmi fino a che non avremo più informazioni sull'acquirente, sui suoi programmi di investimento nella società, sugli obiettivi che si prefigge e sui tempi di realizzazione. Certo che se arriva qualcuno che conta di rifarsi del denaro speso investendo sulla squadra per portarla a livelli europei, ben venga. Se viceversa l'acquisizione della Sampdoria rientrasse in una serie di investimenti sul mercato italiano e genovese e fosse magari una mossa di marketing di cui disfarsi nel momento in cui non sia più funzionale, allora la storia sarebbe ben diversa. Per la serie, con Ferrero immaginiamo di che morte possiamo morire, con questi prima di stappare le bottiglie cerchiamo almeno di vederli in faccia.
#7
Boh io non so come leggere bilanci o entrare nelle pieghe dei fondi d'investimento.......ma questi comunque hanno investito nei Bucks portandoli da squadra anonima a squadra con l'attuale miglior record NBA.
Ma una proprietà asettica non mi piacerebbe.
#8
(26-02-2019, 19:48 )Flachi10 Ha scritto: No, va bene quello che dici. Ti devo dire però che non condivido. Il mio essere Sampdoriano va al di là dei risultati, se vengono bene, altrimenti mi basta vedere quei colori magici. Non fraintendermi, anche a me piacerebbe vedere la Sampdoria sul tetto del mondo, non sarei normale a dire il contrario.. Ma non è per questo che ho scelto di tifare........ 
 Alt. Non volevo intendere questo. Tifo samp, e lo faccio a prescindere, fossimo abche nei dilettanti. Il mio discorso era più generale..... 
Sul resto, chiaramente sono opinioni, io proprio perché non avrei problemi a seguire la samp al torbella se fosse, dico che se si vuole vincere, bisogna mettersi in gioco. Non fare il passo più lungo della gamba è un conto, tarpare completamente le ali all'entusiasmo, pensando solo al bilancio e a rivendere, è un altro. Dico questo e onestamente aggiungo che forse un'inversione di tendenza c'è, perché indubbiamente ora la società vende bebe, ma compra anche, e spendendo tanto ( audero e jankto notizie fresche di stamattina). 
Aggiungo anche, ferrero per quanto non lo sopporti, ha sparato una cifra che non è poi così campata in aria. Forse 180 milioni sono tanti, ma non troppo distanti dal valore vero, visto parco giocatori, strutture, bilancio. 
Vedremo che succederà.
Alè Samp  C'ero ci sono e ci sarò...  Alè Samp  
#9
(26-02-2019, 19:41 )Gordon Ha scritto: Io però dico, la passione dove è finita? La voglia di provarci, di osare, prendendo anche delle facciate certo, ma sempre con orgoglio, dove è finita? La società questo lo ha messo da parte, per quell'unico obiettivo, la capitalizzazione.
Non credo che un'eventuale cambio di proprietà possa portare ad un immediato cambio di registro nel modo di gestire la società. Questi fantomatici fondi, come ha spiegato benissimo Geco nell'articolo, non fanno mecenatismo ma distribuiscono dividendi.
La cosa più immediata per arrivare a quell'obiettivo è la compravendita dei giocatori... Poi c'è un discorso più a lungo termine che può comprendere in parte gli obiettivi sportivi e in parte la crescita di valore della serie A nel suo complesso, però è davvero un discorso difficile da "contabilizzare" perché si parla pur sempre di sport e ci sono molte variabili che non sono prevedibili o controllabili da chi pianifica un investimento.
Non sono un esperto ma credo che in una realtà come è quella dell'attuale serie A non sia possibile, allo stato attuale e senza "lo sceicco" che spende a fondo perso, ambire a qualcosa di veramente grosso. Fare il passo più lungo della gamba comporta un rischio troppo elevato.
#10
(26-02-2019, 19:41 )Gordon Ha scritto: Allora. Provo a rispondere.........Questa cosa manca, e il fatto che ci sia una trattativa, perché è palese che c'è, e che ci sia un certo Gianluca Vialli, non uno qualunque, che magari possa prendere posto in società (perché non credo lo farebbe se non avesse garanzie di un certo tipo, e accetterebbe SUBITO l'offerta fatta tempo fa a lui per entrare nello staff nazionale), a me mi rinquora................
Gordon, parere rispettabilissimo, ma se ti vede la prof (DCMS) le prende un coccolone!!
Smile Smile Smile
si scherza neh...è il T9, lo so bene! Wink Wink Wink
  


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione:
2 Ospite(i)

Non e' necessariamente oro cio' che luccica51