Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Football americano
#1
Mi lancio nell'aprire una discussione relativa ad uno sport che mi vede così ignorante quanto può esserlo uno che in vita sua ha assistito ad una sola partita (anzi mezza per essere sinceri), la finale di Super Bowl di qualche giorno fa.
Devo dire che il mio scetticismo iniziale è stato parzialmente superato, grazie anche a qualche dritta che Geco ha voluto pazientemente propinarmi, e che quindi mi riprometto per il futuro di vedermi qualche altra partita, magari cercando di approfondire i meccanismi e le regole del gioco, che sinceramente non sono molto intuitive.
Comunque l'impressione che ne ho avuto è stata quella di un gioco fortemente fondato sulla strategia, che poi come sempre è supportata dai colpi di classe del fenomeno di turno.  Insomma questa guerra per contendersi il territorio palmo a palmo un suo fascino lo ha.  Se qualcuno ne sa raccontare di più e meglio lo leggerò molto volentieri.
#2
American Ball programma TV metà anni 80...in una mezz'ora panoramica (spettacolare!)su NBA,NFL e NHL.
Conducevano Guido Bagatta e Dan Peterson(fantastico!).

https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&...Jsu_Pr1x1B

Ecco Doc non sentirti "isolato" la mia conoscenza NFL era quella poi il blackout;seguirò da queste pagine!ALE'!
Noi siamo NOI y loro sono loro.
(V.Boskov)
#3
Bravo Doc!
Premetto che non sono un esperto e che seguo il football americano da 3 anni circa. Se qualche altro utente quindi ne sa piu' di me e' piu' che benvenuto ad intervenire.
Senza grandi pretese proviamo ad utilizzare questo spazio per parlarne e magari per fornire una guida di base sulle regole. E' uno sport che credo abbia qualita' intrinseche per appassionare anche in Italia. Soffre il fatto di non essere praticato nel nostro paese, fatta eccezione per qualche piccola realta'.
Abbiamo recentemente assistito ad un superbowl (finale secca di campionato della National Football League altrimenti nota come NFL) non spettacolare ma combattuto fino alla fine tra la franchigia di Boston dei New England Patriots e quella di Los Angeles dei Rams. Hanno vinto i primi. Dovendo fare un paragone calcistico potrei citare il Milan di Berlusconi negli anni 90. Squadra meno blasonata di altre che ad un certo punto ha iniziato a vincere tutto dominando per diversi anni. Per questo non molto amati dagli avversari. Nei Patriots gioca il Quarterback Tom Brady allenato da Bill Belichick, premiata ditta che con 6 superbowl vinti insieme dal 2002 si e' guadagnata il titolo di leggenda di questo sport. Del primo vanno menzionati per rispetto ed ammirazione altri due fatti: ha 41 anni (eta' insolita' gia per giocare, figurarsi per vincere) e si bomba a piacimento (=ha contratto matrimonio) quel gran tocco di mussa di Gisele Bundchen.
Stagione finita giusto Domenica scorsa. Ci saranno i draft nel mese di Aprile (rimando a post futuro per raccontare cosa sono) mentre la prossima regular season partira' a inizio Settembre prossimo. Ci sara' modo e opportunita' per parlarne un po' da qui ad allora
#4
Io sono tifoso di tutte le franchigie di Boston, con ovvia preferenza per Celtics e Patriots perché sono sport che seguo maggiormente. Tom Brady dei Patriots è certamente alla luce del 6° titolo, entrato nel club delle leggende di questo sport. Quaterback di grande talento, carisma e leadership. E' uno sport dove comunque il singolo non può prescindere dai suoi compagni. Il quaterback sopravvive grazie alla sua linea difensiva che lo protegge dalla enorme aggressività delle difese avversarie (che ho sempre visto quando giocavano contro i Patriots essere ancora più aggressive del normale). Un sack (il placcaggio fatto da un difensore sul quaterback avversario senza che questo sia riuscito a liberarsi della palla) fatto su Tom Brady viene accolto dal giocatore quasi come un touchdown.
Io sono dell'idea che piuttosto che placcare Tom Brady avrei placcato Gisele, ma questa è altra storia......
Detto questo i Patriots negli anni hanno avuto squadre di talento in attacco, ma sempre costruite su difesa e linea di protezione del quaterback e se a 41 anni Brady è ancora abbastanza integro una discreta statua la deve fare a loro. Come un po' tutti i quaterback che hanno giocato fino a quella età, da Joe Montana a Brett Favre.
  


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)

Football americano00